Protezione civile AA, cessato pericolo

"Per la popolazione dell'Alto Adige non ci sono più pericoli, pertanto lo stato di protezione civile da allarme rosso 'Charlie' viene declassato a preallarme 'Bravo'". A dirlo è il direttore dell'agenzia per la protezione civile, Rudolf Pollinger. "I danni maggiori si sono avuti a San Candido con l'esondazione del torrente Drava, ma anche in Val Gardena, in Val d'Ega e in Val Pusteria. Hanno retto bene la piena i fiumi Isarco e Adige. Ora inizia la conta dei danni", ha aggiunto Pollinger. "Le misure più urgenti ora sono il ripristino dell'energia elettrica e la pulizia delle strade con la rimozione di migliaia di alberi caduti. Occorre inoltre liberare i corsi d'acqua per scongiurare eventuali problemi a fronte di nuovi fenomeni di piena", ha aggiunto il direttore della protezione civile.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Voce del trentino
  2. La Voce del trentino
  3. La Voce del trentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

  • Robert Palfrader
    SPETTACOLI Robert Palfrader
  • Giornate del Riesling
    RASSEGNE Giornate del Riesling
SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ultimo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...